E' stata una Fortuna

Ann-Marie Kjellander

Non so come ringraziare la fortuna che mi ha fatto leggere un articolo su Yoga della Risata poco prima che Laura Toffolo facesse il primo corso a Roma nel 2005. Corso a cui mi sono immediatamente iscritta.

Mi ritengo veramente fortunata perché grazie allo Yoga della Risata ho potuto cominciare, fare, godere di una nuova vita malgrado situazioni assai pesanti che avevo affrontato sia sul piano della salute che sul piano della serenità.

Non voglio annoiarvi raccontando quello che mi era successo. Vi dico soltanto che avevo dovuto affrontare tipo 21 interventi più o meno pesanti per sbagli di dottori cretini e anche lasciare un posto di lavoro che adoravo –facevo il sovrintendente di Villa San Michele ad Anacapri, fondazione di proprietà dello Stato svedese. Lavoro che facevo con impegno e gioia e lo facevo anche molto bene ma anche in Svezia ci sono mafie che seguono interessi brutti favorendo certe persone per interesse cacciando nel cestino anche una bravona come me.

Da allora ho seguito varie corsi per leader e mi sembra che questo di farlo piu di una volta sia una ottima strada. C’è sempre tanto da imparare a farlo insieme con varie persone crea grande conforto ed è cosi stimolante. Poi poi nel autunno 2008 Madan Kataria è venuto a Roma facendo un corso di formazione di teacher ad Ostia.

L’ho fatto!!!! Sono teacher di Yoga della Risata.

E vero che anche come leader avevo fatto alcuni presentazioni ed era sempre una cosa bellissima vedere come le persone, l’atmosfera, si tutto cambiava perché ridiamo insieme e ci sentiamo immediatamente diversi.

Sono veramente grata di aver conosciuto e di poter praticare Yoga della Risata. Fare condividere con altre persone che indipendentemente da eta, sesso, peso o portafoglio lo possono fare. Ho fatto incontri con persone da sopra 80 fino a sotto 10….pensate di vedere fare le stesse cose allegramente insieme tra persone di tutte le età sia una cosa veramente unica nei nostri giorni.

Ho visto una persona malata di Parkinson sciogliere tutte le sue nodi emotivi muscolari e completamente normale improvvisamente alzarsi dalla sedia e partecipare in piedi alle nostre esercizi mentre lacrime commosse uscivano dagli occhi del marito.

Ma anche il mio recupero dagli interventi è stato incredibile, magnifico e il professore francese che mi ha fatto gli ultimi pesanti interventi vedendomi era meravigliato di come stavo bene. Cosa avete fatto mi ha chiesto e io ho risposta Yoga della Risata pensando scioccarlo e pensate invece lui mi ha detto:

-Fate benissimo è la migliore cosa che si possa fare per avere e tenere la salute, lo faccio anche io almeno 3 volte la settimana, mi disse.

Bello vero?!

L’ho faccio di qua e di la ad Unitre di Orbetello e molto volentieri per le associazioni di donne operate al seno. Ma sono pronta a tutto perché sono veramente felice di poter condividere questa meravigliosa esperienza con altre persone, grandi e piccoli, grassi e magri, maschi e femmine……hohohahaha

Ann-Marie Kjellander

Laughter Yoga Leader & Teacher