Laughter Therapy (di ANNETTE GOODHEART) & Gibberish

 

FINALMENTE L’OPERA DELLA PIONIERA DELLA RISATA TERAPEUTICA

ANNETTE GOODHEART ACCESSIBILE IN ITALIANO!

laughter-terapy-2

Tre località, Perugia, Vercelli e Roma, per un doppio seminario di studio e formazione che permetterà ai partecipanti di passare dalla risata incondizionata alla risata esistenziale, quella ci mette nelle condizioni di affrontare qualunque condizione con uno spirito creativo, che ci fa risuonare con quello a cui siamo chiamati dall’Universo anziché arrovellarci nel tentativo di modellare gli accadimenti, gli altri e noi stessi a idee e schemi precostituiti che servono solo ad allontanarci dal nostro Sé autentico.

Impareremo a entrare in contatto con le nostre emozioni più profonde e sfidanti, come la rabbia, la paura, la frustrazione, la noia e acquisiremo strumenti per gestire gli accadimenti, anche i più dolorosi, che bloccano il nostro sviluppo personale e ci impediscono di vivere appieno la nostra esistenza.

Nel suo libro Laughter Therapy – come ridere di tutto ciò che nella tua vita non ha nulla di divertente, Annette Goodheart apre (e chiude) con queste parole: “Questa vita è un test, è solo un test. Se fosse stata una vita vera, avresti ricevuto più istruzioni su dove andare e che fare.”

E’ una provocazione, come è nello spirito dell’autrice, ma è lì per ricordarci che da un lato la vita va presa in giro (non può essere la vita vera) e dall’altro va presa sul serio (non è di fatto un test).

Annette Goodheart è una pioniera della Risata Senza Ragione, un’artista, una psicologa psicoterapeuta originale: leggere, studiare e sistematizzare il suo lavoro è stato importante per la mia crescita professionale e umana, e desidero con questo seminario trasferire quanto più possibile della sua opera.
Sarà un seminario intensissimo, durante il quale andremo alla radice della risata, in un tempo e in uno spazio in cui la risata si fonde con altre emozioni, le nasconde per rivelarle, si riconosce nel suo opposto e si apre alla possibilità di una esistenza felice, non perché priva di dolore ma perché consapevole.

Lo studio sul lavoro della Goodheart sarà preceduto e facilitato da un seminario di Gibberish Terapeutico che aiuterà i partecipanti a entrare in contatto con le proprie emozioni imparando a passare dalla finestra o da qualche altro varco, se la porta principale dovesse risultare sbarrata o troppo pesante da spostare.

A cura di Elisa De Meo (Coach di Risata e di Gibberish e Teacher di Yoga della Risata)

PERCHÉ’ PARTECIPARE AL SEMINARIO
La ragione per cui ho predisposto questo seminario è che mi sono spesso trovata a parlare con colleghi che morivano dalla voglia di accedere al lavoro di Annette Goodheart e ancora più spesso mi è capitato di sentirmi dire da altri colleghi -anche stranieri- che non ne avevano mai sentito parlare o comunque non avevano mai letto il libro, che compie quest’anno 22 anni!

DESTINATARI: chiunque si interessi di Gibberish, Nonsenso, Risata Senza Motivo o Incondizionata o Volontaria.
Psicologi, psicoterapeuti, coach e counselor potrebbero apprezzare l’originale approccio della Goodheart, teorizzatrice di una forma di terapia basata sul gioco e sulla risata.

PERUGIA
c/o Libera Università di Alcatraz – Loc. Santa Cristina (PG)
15 ottobre 2016 – dalle 14 alle 18 – Gibberish Therapy
16 ottobre 2016 – dalle 9 alle 17 – Laughter Therapy
Info e iscrizioni: elisademeo@gmail.com – 335 776 4409 – www.happymess.it

VERCELLI
c/o UNIVOC – via Dante 71-73 Vercelli
22 ottobre 2016 – dalle 14 alle 19 – Gibberish Therapy
23 ottobre 2016 – dalle 9 alle 17 – Laughter Therapy
Info e iscrizioni: ausilia.vaccari@alice.it – 345 162 2126 – www.happymess.it

ROMA
A.C. Il Canto del Drago – Via del Fosso di S. Andrea 57 Roma
18 novembre 2016 – dalle 14 alle 19 – Gibberish Therapy
19 ottobre 2016 – dalle 9 alle 17 – Laughter Therapy
Info e iscrizioni: miko@ilcantodeldrago.it – 338 596 2011 – www.happymess.it

NOTE BIOGRAFICHE SU A. GOODHEART (1935-2011)
Annette Goodheart si è sempre autodefinita come una che aiuta le persone a portare più risate nella propria vita. Lo ha fatto girando il mondo, dagli Stati Uniti all’Europa, passando per l’Australia e l’Estremo Oriente, tenendo presentazioni, conducendo seminari e formando terapisti, professionisti della salute e uomini d’azienda. Solo conoscendo la sua storia, la famiglia in cui è cresciuta, le vicissitudini della sua infanzia fino all’adolescenza e oltre, le sfide che la vita le ha messo di fronte, il modo in cui le ha gestite e superate attravrso un lungo lavoro personale sulla -e di- catarsi, gli studi che ha intrapreso e le scelte personali che ha compiuto, il suo incontro con Norman Cousins negli anni Settanta quando ancora non aveva scritto il libro che lo ha reso famoso, “Anatomia di una malattia”; solo attraverso questo viaggio, si riesce a comprendere la profondità delle radici e la cornice teorica del suo coraggioso e pionieristico approccio alla risata come strumento di benessere ma anche di terapia, una terapia non propriamente convenzionale, pur essendo la Goodheart una Psicologa Psicoterapeuta con una formazione (anche) ufficiale. Un lavoro che la Goodheart ha condotto e perfezionato nei laboratori settimanali di risata (il primo chiamato “La tua via ridente per la salute” e il secondo “Ridere per Vivere”) che ha tenuto per 10 anni presso l’Università della California a Santa Barbara.
Come terapeuta, ha lavorato con persone affette da malattie terminali, incluso il cancro, l’AIDS, la Sclerosi Multipla, l’artrite; ha lavorato con pazienti anoressici, persone che sono sopravvissute ad abusi sessuali, depressi con tendenze suicide. “La buona notizia – scrive nel suo libro Laughter Therapy – è che la risata ha un enorme potere curativo. Non è una panacea, ma può essere parte di un programma di cura, dal punto di vista fisico, emotivo, spirituale.”