Yoga e Tradizione

Per indicare lo Yoga sono state usate le più svariate definizioni, ma quanto riportato di seguito, tratto dal Manuale di formazione per insegnanti di Yoga Sivananda, è molto indicativo per capire anche lo spirito con cui il maestro Sivananda ha voluto diffondere in occidente questa disciplina, in questo caso, tramite uno dei suoi discepoli  diretti: Swami Vishnudevananda.

Swami Sivananda

Swami Vishnudevananda

I CINQUE PUNTI DELLO YOGA
di Swami Vishnudevananda

Lo yogi vede la vita come un triangolo; il corpo fisico subisce nascita, crescita, cambiamenti, declino e morte. Il periodo di crescita arriva al suo massimo livello all’età di circa 28 anni. Nei primi anni di vita, il ‘periodo della giovinezza’, il tasso di ringiovanimento delle cellule (anabolico) è più alto del tasso di declino (catabolico). Dai venti ai trentacinque anni circa, il corpo di una persona media mantiene ancora un certo equilibrio tra i due processi. Dopodiché il processo catabolico inizia ad avere la prevalenza ed il corpo comincia il suo declino. Questo processo continua anche più avanti, ‘nell’età della vecchiaia’, con i suoi problemi e le sue preoccupazioni.

Gli yogi affermano che non siamo nati solo per essere soggetti a dolore e sofferenza, a malattia e morte. Lo scopo della vita è molto più elevato.

Tuttavia la ricerca spirituale sui significati della vita richiede un intelletto acuto e una volontà forte che sono il prodotto di un corpo e una mente sani. Pertanto gli antichi veggenti hanno sviluppato un sistema completo per riparare o ritardare il processo di declino (catabolico) e mantenere sane le facoltà fisiche e mentali.

Questo è il sistema dello yoga, un sistema semplice e naturale consistente in cinque principi di base:
1) esercizi fisici appropriati – asana;
2) respirazione appropriata – pranayama;
3) rilassamento appropriato – savasana;
4) alimentazione appropriata – dieta vegetariana;
5) pensiero positivo e meditazione – vedanta e dhyana;

Lo Yoga è un’esistenza di autodisciplina basata sui principi di ‘vita semplice e pensiero elevato’. Il corpo è il tempio o veicolo dello spirito e ha delle esigenze specifiche che vanno rispettate perché funzioni senza problemi e con un percorso ottimale.

Per approfondire gli argomenti qui solo accennati e partecipare a seminari specifici collegarsi al sito :      http://pranayamaonline.blogspot.it/