Sessione Yoga della Risata

In questa sezione viene descritto il Modello di Sessione di Risata suggerito dal dott. Kataria nel libro MADAN KATARIA, Ridere senza motivo, Mumbai 2004

Sebbene non si abbia notizia di effetti collaterali negativi in seguito alla partecipazione ad un sessione di Yoga della Risata, è bene leggere le Precauzioni da adottare in presenza di patologie

Insegnanti: Laura ToffoloSimonetta Marchionni

La sessione della risata inizia generalmente con degli esercizi di respirazione basati su tecniche Yoga. I primi tre passi descritti di seguito riguardano le tecniche di riscaldamento…alla risata, mentre i passi successivi spiegano sinteticamente come effettuare le risate stimolate

Metodi di riscaldamento

  • - battito ritmico delle mani: rinforza la percezione del gruppo e stimola l’energia,

    Battito delle mani

    basandosi sui principi della agopuntura (centri energetici-o meridiani- sul palmo delle mani), e il vocalizzo Ho Ho Ha Ha Ha che imita la respirazione Kapalbhati

  • - parlare Gibberish (letteralmente parlare senza senso): dove i partecipanti alla sessione si scambiano a coppie suoni e sillabe senza significato ( gaiga rurode mobu ….) per permettere alla mente di “scollegarsi” da qualsiasi pensiero e dedicarsi liberamente al gioco del ridere

Ogni risata stimolata è intervallata da un esercizio di stretching e respirazione al fine di:

  • - aumentare l’intensità di alcuni benefici fisiologici generati dal ridere, come l’ossigenazione del sangue, la produzione di serotonina, anticorpi, endorfine e sop;
  • - stimolare “la risata interiore”, anche detta spirito interno della risata, ovvero quell’atteggiamento positivo sia nei nostri confronti che nei confronti del prossimo e in generale della vita, con tutti i suoi pro e contro: ciò è finalizzato a propagare altruisticamente la risata per superare e combattere lo stress e le malattie psicosomatiche

I “motti” della tecnica conclusiva, così come il “portare la pace nel mondo” nel minuto di silenzio finale (meglio se con le braccia in alto e una risata di cuore alla fine!) sono suggeriti

Risata della Remata

Nelle sessioni più lunghe o durante i seminari viene effettuata alla fine la Laughter Meditation (meditazione della risata), dove ci si distende o si sta seduti in terra, in silenzio, lasciando che la risata affiori dall’interno naturalmente, e fluisca senza inibizioni donando una piacevole sensazione di leggerezza

Durante una sessione di risata è consigliabile vestirsi in modo comodo e possibilmente essere scalzi (con calzettoni su pavimenti freddi), così come è auspicabile che l’ambiente sia confortevole e ben areato

Elemento essenziale rimane però la determinazione a ridere, la voglia di star bene e di alleggerire la vita, attingendo dal nostro infinito potenziale di gioia e creatività

Una sessione tipo

Durata della sessione: 20-30 minuti (massimo). Ogni risata non deve durare più di 30-40 secondi, seguita dal battito delle mani e dall’esercizio ho ho ha ha ha. Fare due respiri profondi dopo ogni risata

  • - Passo 1: Battere le mani in modo ritmico 1-2 1-2-3, cantando Ho-Ho – Ha-Ha-Ha
  • - Passo 2: Respirare profondamente ispirando dal naso ed espirando, in modo prolungato, dalla bocca. (Abbinare parole come Perdono, Dimenticare, Vivi e lascia Vivere). (per 5 volte)
  • - Passo 3: Esercizi di allungamento per il collo e le spalle.(per 5 volte)
  • - Passo 4: La risata di cuore – Ridere sollevando le braccia distese verso il cielo, con la testa leggermente inclinata all’indietro. La sensazione che si ottiene è che la risata arrivi dal cuore!
  • - Passo 5: La risata di benvenuto – Unire le mani e salutare secondo la tradizione indiana (Namaste) oppure dare la mano (come si usa in Occidente) con almeno 4-5 persone del gruppo
  • - Passo 6: La risata d’apprezzamento – Unire la punta del dito indice con la punta del dito pollice, formando un piccolo cerchio e facendo dei movimenti simultaneamente alla risata, per dimostrare di apprezzare quella persona
  • - Passo 7: La risata lunga un metro – Far scivolare una mano sul braccio disteso (come quando si tira una freccia con l’arco). La mano si sposta con tre movimenti, cantando Ae…, Ae…, Aeee…e scoppiando in una risata che viene dalla pancia. Distendere le braccia verso l’alto, con una leggera inclinazione all’indietro della testa. (Ripetere 4 volte)
  • La risata Milk Shake (variazione): Immaginare di tenere due bicchieri di latte o caffè; in seguito alle istruzioni del conduttore, iniziate a versare da un bicchiere all’altro il loro contenuto immaginario, per poi riversarlo nuovamente. Il tutto accompagnato da vocalizzi e da una grande risata mentre si fa finta di berne il contenuto. (Ripetere 4 volte)
  • - Passo 8: La risata senza suono – Spalancare la bocca e ridere senza produrre alcun suono, guardandosi negli occhi e facendo delle facce buffe
  • - Passo 9: La risata con la bocca chiusa – Ridere tenendo la bocca chiusa. Mentre ridete continuate a muovervi nel gruppo, dando la mano a persone differenti
  • - Passo 10: La risata altalenante – Posizionarsi in circolo e muoversi verso il centro cantando Aee…Ooo…Eeee…Uuu…
  • - Passo 11: La risata del leone – Estendere pienamente la lingua e con gli occhi spalancati e le mani posizionate come fossero degli artigli; ridere dallo stomaco
  • - Passo 12: La risata del cellulare – Immaginare di avere una conversazione al cellulare, muoversi nel gruppo facendo gesti divertenti
  • - Passo 13 A: La risata della discussione – Ridere puntando il dito verso diversi membri del gruppo, come se in quel momento ci fosse una discussione animata
  • - Passo 13 B: La risata del perdono – Immediatamente dopo la risata della discussione, tenersi i lobi delle orecchie e ridere andando su e giù con la testa (in stile indiano) oppure ridere e fare vedere entrambi i palmi delle mani, come per chiedere scusa
  • - Passo 14: La risata graduale – La risata graduale inizia con un leggero sorriso sul volto, che si trasforma lentamente in un una risatina fino ad aumentare d’intensità e trasformarsi in una risata fragorosa. I partecipanti alla sessione devono irrompere insieme in una grande risata finale, per poi tornare gradualmente al sorriso di partenza
  • - Passo 15: La risata cuore a cuore (la risata intima) – Avvicinarsi l’uno con l’altro e, tenendosi per mano, iniziare a ridere. Si può semplicemente stringere la mano o abbracciarsi

La tecnica conclusiva: Gridare 3 motti: – “Sono la persona più felice in questo mondo” Y E S, “Sono la persona più sana in questo mondo” Y E S, “Sono un membro del Laughter Club” Y E S

Molto importante: Al termine della sessione i partecipanti devono rimanere per un minuto con gli occhi chiusi e le braccia estese verso l’alto per portare la pace nel mondo

Precauzioni

Precauzioni per partecipare ad una sessione di yoga della risata

Il Dott. Madan Kataria, in collaborazione con esperti medici chirurghi, ha stilato una lista di disturbi fisici che, se presenti, non permettono di partecipare alla sessione della risata

È comunque sempre consigliato un controllo medico per la eventuale partecipazione alle sessioni di risata

Ernia Una delle potenziali patologie causate dallo YdR è l’ernia. Una pressione intra-addominale ripetuta potrebbe provocare un’ernia da incisione nelle persone anziane, e in soggetti che abbiano subito un intervento chirurgico all’addome o che abbiano problemi di costipazione o patologie prostatiche. Si tratta comunque di casi ipotetici. Finora non si sono verificati casi di ernia a seguito della partecipazione ad sessioni di YdR

Emorroidi Chiunque soffre di emorroidi, o si trovi nella fase in cui le emorroidi si sono manifestate con recrudescenza, non dovrebbe partecipare alle sessioni della risata in quanto la pressione addominale sviluppata durante una forte risata potrebbe compromettere ulteriormente la prognosi

Problemi cardiaci e dolori al petto Le persone che soffrono di dolori al petto, come l’angina, non dovrebbero partecipare senza il consenso del proprio cardiologo. Le persone che sono sotto cura farmacologica, possono partecipare senza problemi. Bisogna comunque evitare di partecipare alla sessione per almeno tre mesi dopo aver subito un intervento chirurgico

Gravidanza In una piccola percentuale di donne è possibile il rischio di aborto se sottoposti ad una ripetuta pressione intra-addominale, come a seguito di una fragorosa risata. Pertanto, fino a quando non verranno raccolti dati confortanti a questo riguardo, suggeriamo di non partecipare alla sessione della risata durante il periodo di gravidanza

Influenza stagionale e raffreddore Suggeriamo, se una persona soffre di uno stato influenzale di astenersi dalla partecipazione alla sessione per almeno una settimana, ovvero, fino a quando le condizioni di salute non si sono ristabilite, anche per evitare il contagio verso gli altri partecipanti. A questo riguardo c’è però una buona notizia: la frequenza regolare alle sessioni della risata rinforza il nostro sistema immunitario, attraverso l’aumentata resistenza della membrana delle mucose respiratorie

Problemi oculistici Chiunque abbia un problema di pressione intra-oculare (glaucoma), dovrebbe avere il consenso del proprio medico oculista per partecipare ad una sessione della risata

Qualsiasi altro tipo di disturbo Chiunque abbia avuto una sensazione di disturbo fisico durante una sessione della risata, nonostante non abbia mai avuto problematiche fisiche, dovrebbe interrompere la sua partecipazione alla sessione e sentire il parere di un medico

Conclusioni

Le considerazioni fatte finora non devono allarmare, ma devono piuttosto essere tenute presenti per usare la giusta cautela in presenza di determinate condizioni fisiche

Stiamo realizzando un questionario da utilizzare nei clubdellarisata per raccogliere informazioni sulle condizioni di salute, sullo stile di vita e sui cambiamenti psico-fisici riscontrati tra i partecipanti alle sessioni. I dati raccolti verranno quindi elaborati per monitorare l’andamento dei club, i quali verranno aggiornati circa le ultime scoperte medico scientifiche e sulle indicazioni pratiche da seguire