Yoga della risata contro la violenza sulle Donne

rosso-per-protestareIl  25 Novembre, si celebra la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” .

Questa data è stata proposta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell’incontro Femminista Latino-Americano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981, in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Miralab, ed è stata ufficializzata nel 1991 dall’Assemblea Generale dell’ONU.

Anche noi dell’Associazione Nazionale dello Yoga della Risata , vogliamo ricordare  questa Giornata, focalizzandoici sul nostro impegno quotidiano nel migliorare la qualità della vita, sia delle Donne che degli Uomini, per cercare di creare una vera società civile, basata sul rispetto di ogni genere umano, ponendo fine ad ogni forma di violenza.

Lo Yoga della Risata, con la sua energia positiva, ci permette, non solo di ridere senza motivo, ma ci insegna, anche, a tenere alto lo spirito, riuscendo a gestire ogni situazione senza perdere la concentrazione e la pazienza, nelle sfide quotidiane. Il metodo promuove un’attitudine mentale positiva che ci aiuta a rapportarci con situazioni e persone difficili nella maniera migliore.

Nell’attesa che la Società si evolva, che le Istituzioni facciano qualcosa di efficace e concreto contro questo inumano fenomeno, vogliamo rivolgere le nostre raccomandazioni ad entrambi i sessi.

In primis alle Donne, che invitiamo a non dimenticare di difendere il primo dei diritti,

C_17_notizie_1348_imgSlidequello di esistere, evitando i violenti, investendo su se stesse, sui propri progetti e sul proprio futuro, non ponendosi come unico obiettivo quello di compiacere un uomo.

Invitiamo gli uomini a essere i protagonisti in questa battaglia, rifiutando e combattendo ogni forma di comportamento e violenza contro le donne. Non solo le donne devono denunciare i propri aguzzini, ma diventa fondamentale un cambio di mentalità degli uomini.

INSIEME , uomini e donne, scherziamo, ridiamo e prendiamoci meno sul serio, specialmente quando arrivano momenti di conflitto. Forse applicando le tecniche dello Yoga della risata, come la risata del litigio e del perdono, tante tensioni si spegnerebbero.

Ci piace immaginare che non solo il 25 novembre sia il momento di riflettere e lavorare su questi valori, ma da quella data in poi cominci un vero cammino di miglioramento verso una società dove uomini e donne possano convivere pacificamente fianco a fianco e percorrere strade che portino alla crescita evolutiva che tutti desideriamo.

Allora le nostre “scarpe rosse” diventeranno comode pantofole per assaporare la serenità che una convivenza pacifica ci regala.

Pantofole rosse